Crea sito

Jack Ü – Take Ü There

Condividi su:

Amo molto la musica elettronica, e sono sempre stato incuriosito ed attirato da ogni sua forma ed evoluzione, partendo dalle “opere classiche” di Jean-Michel Jarre che ascoltavo da bambino, sino a quell’affascinante ed indefinibile mix di suoni che rende unica la musica di Aphex Twin.

Non è quindi per un mancato apprezzamento che sul mio Blog non parlo mai di alcuni generi di EDM che sono attualmente molto popolari, ma credo un pò troppo “forti” per la mia tipologia di proposta, come il Dubstep e la Trap, ma oggi voglio fare un eccezione perché il talento dell’artista di cui vi parlerò oggi è davvero grande, ed è anche grazie a lui se questi generi hanno acquisito una grande diffusione e popolarità in tutto il mondo.

Vi parlerò quindi del Californiano Sonny Moore, meglio conosciuto dai suoi milioni di fans con il suo tagliente nome d’arte Skrillex (FB Page), un ragazzo attualmente 31enne che già da parecchi anni è uno dei più importanti artisti EDM internazionali e riconosciuto come il “Re” del genere Dubstep, dove eccelle grazie alle sue grandi capacità creative.

Dopo aver militato da giovanissimo in diverse band minori, divenne per diversi anni il cantante della band Rock post-hardcore “From First to Last“, dove rimase sino al 2007, anno in cui si dedico ad una nuova carriera solista, per poi approdare all’EDM nel 2010, iniziando una nuova fase della sua carriera sotto il nome di Skrillex.

E sicuramente nasce dalle esperienze maturate facendo musica dalle “tinte forti” che nasce il sound di Skrillex, uno stile unico e personale che infonde un energia pazzesca nella propria musica grazie ad un’abilità non comune di scegliere elementi sonori e portarli all’estremo, legandoli insieme in un sound elettronico sempre innovativo.

Il successo ottenuto dai primi EP “My name is Skrillex” e “Scary Monsters and White Sprites” l’hanno proiettato subito verso un’ampia notorietà che gli ha permesso nel 2011 di aprire la sua personale etichetta OWSLA dedicata a generi come Dubstep, Trap ed Electro e di aprirsi ad un gran numero di collaborazioni con artisti EDM ma anche del mondo Nu Metal come i Korn.

Una collaborazione sicuramente fondamentale nella sua carriera fu quella con il connazionale Diplo – poliedrico produttore sempre attento ai nuovi fenomeni del mondo musicale – con il quale Skrillex creò nel 2013 il progetto “Jack Ü“, che produsse un album contenente tra gli altri brani, anche “Where Are Ü Now“, discussa collaborazione con Justin Bieber, ai tempi ai vertici della musica mondiale.

Oggi però, sempre dal progetto Jack Ü, voglio farvi ascoltare “Take Ü There“, brano ben esemplificativo del sound dubstep di Skrillex (pur non essendo eccessivamente forte nei toni), con alla voce la atletica e talentuosa Kiesza, ben nota per la sua grande Hit del 2014 “Hideaway“.

A presto!

Stefano Penzo

Appassionato di Musica Dance ed elettronica vecchia e nuova e della tecnologia applicata al mondo musicale. "Bedroom DJ" per pura passione, provo a fare il Blogger! Sono su Google+ e Facebook!